La pera in agrodolce è adatta ad accompagnarsi a maionese, formaggi ma può essere anche ingrediente di ripieni in tortelli o ravioli. Nelle nostre degustazioni ci piace proporla come antipasto o su crostini da accompagnare ad aperitivi, o in insalate sfiziose, con arancio, zenzero …oppure spiedini di frutta.

Per avere un’idea della forma che avevano le pere qualche secolo fa, è di grande aiuto osservare i dipinti del pittore della corte medicea Bartolomeo Bimbi che nel 1600 immortala ben 115 varietà di pere molto differenti le une dalle altre.